“La bellezza di rincorrere la vita”


ELENA TOMASELLA

“La bellezza di rincorrere la vita”

 

L’aspetto appoggiata al tavolino di un bar di Sacile. Mi raggiunge una ventata di entusiasmo. Lo leggi all’istante da quegli occhi pieni di vita, di progetti e di voglia di costruire relazioni umane. 

Elena Tomasella, alias Nemesi quando veste i panni di Clown di Corsia, 26 anni, laureata in Psicologia delle personalità e delle relazioni interpersonali e Specializzanda in Clinica Dinamica all’Università di Padova.

                                                                                                                     

La sua è una storia semplice ma allo stesso straordinaria. Molto attaccata alla famiglia e al nonno Mario in particolare, un personaggio ecletticamente generoso molto conosciuto a Sacile dove era solito girare in bicicletta con il suo pappagallo e il cane. Elena ha trascorso gran parte della sua infanzia con i nonni ed oggi si rende conto di quanto siano essenziali oltre ai genitori e al resto della famiglia. Purtroppo quando lei aveva solo 13 anni il nonno viene a mancare, e poco dopo la madre si ammala di tumore. Ed è qui che si fanno strada in Elena le prime consapevolezze di essere in balìa di un sistema che non è sufficientemente attento alla componente umana che andrebbe accompagnata con gesti e parole meno standardizzate e formali nel dolore. <<Io e il mio babbo siamo rimasti in quel corridoio 8 ore dove medici ed infermieri passavano e noi non sapevamo cosa ci saremmo potuti aspettare da quell’intervento improvviso>>.

<<non c’è niente da fare>> il responso, la mamma di Elena però ha preso  a calci in faccia la malattia e per fortuna ne é uscita vincitrice. La piccola Elena prosegue il suo cammino sbocciando con orgoglio per tutti coloro che la conoscono e per tutta la sua regione in una bellissima ragazza e nel 2010 viene scelta per rappresentare il Friuli Venezia Giulia a Taormina durante la manifestazione Miss Universe Italy e a Gallipoli per Miss Mondo Italia nel 2011. Moda, bellezza e interesse per l’ambito socio-sanitario, una triade presente già nel momento della scelta del percorso scolastico da intraprendere alle scuole superiori. Come spesso accade siamo portati a scegliere la strada più comoda, per poi scoprire che attraverso quella apparente scelta casuale, la vita aveva qualcosa in serbo per noi.

E così, nell’indecisione tra IPSIA MODA a Pordenone e il Liceo Socio Psico Pedagogico di Sacile Elena sceglie quest’ultimo e scopre la sua passione per la psicologia che le ravviva quella voglia mai sopita di dare risposta a quel disagio provato anni prima.

Un pomeriggio del 2015 mentre stava riposando, come in un sogno che traccia un  destino le viene un’idea, un’esigenza traboccante nel cuore: <<Voglio fare qualcosa per l’area giovani del CRO di Aviano>>.

 

E così decide di pubblicare un post sulla pagina Facebook “SEI DI SACILE SE..” chiedendo aiuto, adesione e idee.

La sera del 5 Gennaio 2016 la prima riunione nel locale “Ladri di Biciclette”, l’idea di un calendario che raccogliesse le fotografie di angoli suggestivi di Sacile, allo scopo di raccogliere fondi, risultata impraticabile per i dei costi di realizzazione ma si é giusti ad una soluzione: una maratona di 12 ore su spin-bike e tapis roulant in collaborazione con Daniele Cesconetto, da sempre molto impegnato nel sociale.

                                                              

Il 1 aprile 2017 nasce la ONLUS “Rincorri la Vita”

di cui Elena é presidente; in meno di un anno che con la vendita dei suoi Braccialetti, sono stati raccolti circa 30.000 euro che verranno interamente devoluti al reparto dedicato ai ragazzi “Area Giovani” del CRO di Aviano (PN). In ogni evento i volontari sensibilizzano sulla realtà dell’oncologia pediatrica e con la collaborazione di diverse realtà arrivano a coinvolgere ogni tipo di persona. Tutto questo permette di sostenere il reparto insieme a molte altre realtà associative sia molto attive da anni e così i “piccoli” pazienti costretti a doversi confrontare con un brutto male sentono il supporto di molte persone, oltre che al personale sanitare e ai loro familiari.

Prima di salutarci il pensiero di Elena è per tutti i volontari della onlus e i volontari in generale che dedicano energie, risorse e amore, <<senza di loro nulla di tutto questo mio desiderio sarebbe diventato realtà>> e aggiunge : <<state il più possibile con la vostra Famiglia e con i nonni in particolare perché hanno tanto da insegnarci e fate volontariato, incominciate presto perché solo così capirete che cosa significa essere davvero felici.>>.                                                                                                                  

Per saperne di più sulle attività dell’Associazione, è possibile visitare la pagina FB di RINCORRI LA VITA ONLUS, chiamare il numero 329 848 4558 o scrivere una mail a rincorrilavita@gmail.com

GABRIELLA MORET

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *